Cenni Storici

Quando si parla di programmazione centraline e prodotti per meccatronici, è ormai quasi impossibile non conoscere il marchio MagicMotorsport.
Ma forse non tutti sanno che quello che oggi è uno dei loro cavalli di battaglia, il Flex, ha più di un antenato e che questa azienda, oggi sita in provincia di Palermo, ha una storia che inizia nell’ormai lontano 1996 in Polonia.

In quell’anno infatti, i fratelli polacchi Skutkiewicz, assieme ad un gruppo ristretto di meccanici, ingegneri e sviluppatori di software, iniziarono il loro percorso fornendo supporto tecnico alle scuderie motoristiche e avviarono la prima attività nella loro terra natìa, a Danzica, una bellissima città portuale sulla costa baltica della Polonia.
Il successo non tarda ad arrivare, tanto che negli anni immediatamente successivi l’azienda ottiene i primi riconoscimenti nel mondo del rallycross, rally ed alta scalata.

Ma è nei primi anni 2000 che viene ideato MagPro2, il primo dei loro programmatori, inizialmente in grado di supportare soltanto alcuni controller Bosch e successivamente integrato a soluzioni OBD e BDM fino ad evolversi nel 2009 in X17, programmatore OBD e BL avanzato, che conquista letteralmente il mercato della meccatronica.

Nel 2012 l’azienda atterra nella meravigliosa terra siciliana in provincia di Palermo, oggi con sede a Partinico, ed inizia ad esportare nel mondo il Made in Italy. 
Questi sono gli anni in cui realizza i primi corsi di formazione tecnica, partecipa a fiere ed eventi a livello mondiale e nel 2016 apre una sede distaccata a Shanghai.

Ed ecco che X17 lascia il posto a Flex, uno strumento realmente innovativo nel campo della meccatronica e della programmazione centraline.
Nel frattempo l’azienda sviluppa la sua rete di servizi e customer care, arrivando ad offrire un sistema Helpdesk avanzato ed un sito web tradotto in ben 6 lingue.

Il 2020


Durante quest’ultimo anno, MagicMotorSport ha dato il suo prezioso contributo per l'emergenza pandemica donando 100.000 mascherine ad ospedali e forze dell’ordine e un ecografo multifunzionale all’ospedale di Partinico. 
L'azienda non si è fermata e negli ultimi mesi ha presentato la sua ultima innovazione, STAGEX, che abbiamo avuto il piacere di conoscere in anteprima durante la nostra visita lo scorso settembre.


StageX è il nuovo software di Map Editing, un programma che si avvale dell’intelligenza artificiale per lo sviluppo di soluzioni innovative e Map pack. StageX è tuning ma anche molto altro, dotato di moduli DTC remover, checksum, soluzioni istantanee, riconoscimento Mappe automatico che consentono in pochi click di eliminare o modificare le curve di calibrazione delle centraline motore e delle trasmissioni automatiche.

La nostra recensione


MagicMotorSport è sicuramente una realtà italiana dall’orientamento internazionale.
Lo si nota dall’attenzione per la cura dei dettagli: ogni ufficio è studiato per la massima funzionalità, dimostrando che la praticità e la bellezza possono combaciare.
Accanto a zone dall’arredo design, si distinguono attrezzature e strumentazioni delle più moderne tecnologie, come il magazzino automatico verticale.

L’area tecnica vanta tra l’altro un’officina meccanica con controllo numerico 5 assi che permette lavorazioni ad altissima precisione.
L’azienda ha superato i 50 dipendenti, di cui una gran parte è under 30 e ciò che resta impresso è che i collaboratori hanno grandi spazi dove poter lavorare, con postazioni ordinate e strutturate, ed inoltre sono state predisposte zone relax e svago, e qui una menzione speciale va riservata alla terrazza con vista magnifica.. perché il benessere procura maggior produttività.

Per concludere, noi siamo stati colpiti davvero piacevolmente da quest’azienda, ed è bello osservare da vicino le realtà di successo nel nostro Paese, come quella di MagicMotorSport.